LINGUA
Report 2014
Report 2013
Report 2012
Report 2011
Report 2010
Report 2009
Report 2008
Report 2014

Prima parte - La politica istituzionale

Seconda parte - Il mercato dell'offerta

Terza parte - Le risorse del settore

Quarta parte - L'intervento pubblico

Quinta parte - Il mercato della domanda

Sesta parte - Il sistema produttivo

Settima parte - Il mercato del lavoro

Panorama internazionale

Focus

Approfondimenti

Istituzioni

Associazioni

Produzione

Testimonianze

fondazione ente dello spettacolo
tertio millennio film fest
cinematografo.it
» News

06/06/2009

Iniziativa "Schermi di qualità"

Analizzando attentamente i dati della terza edizione di “Schermi di qualità”, iniziativa promossa dall’Agis in favore delle programmazioni di qualità di film europei e italiani, i numeri parlano chiaro: più di 500 schermi aderenti e 12 milioni di biglietti venduti, più o meno il 10% degli incassi di tutte le sale italiane. Si tratta, oltretutto, dell’unico progetto promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali a favore degli esercenti . Avvalendosi , inoltre, della ricerca effettuata dal Multimedia Lab Cattid dell’Università La Sapienza di Roma sul valore economico del progetto  comparando i dati Cinetel relativi agli schermi di qualità e alle altre sale, si evince una particolare capacità di guadagno anche oltre le prime quattro settimane di programmazione con incassi spalmati sul lungo periodo; tutto questo, con chiaro beneficio oltre che per l’intero sistema cinematografico italiano, anche per il sistema di sostegno pubblico all’audiovisivo.
Un’altra ricerca effettuata dall’Università Bocconi ha sottolineato le ulteriori possibilità di sviluppo, come l’apertura ai social media, la messa in campo di particolari servizi e un utile approfondimento della collaborazione con il settore distributivo. Di particolare importanza appare, infine, la riarmonizzazione dei circuiti di produzione e distribuzione, coinvolgendo di più le Regioni oltre che il Ministero al quale viene richiesta, oltre all’attività di produzione, anche una particolare attenzione nella distribuzione dei film d’autore, spesso inseriti in circuiti inappropriati come i multiplex, concentrando invece interesse e risorse ad iniziative mirate a tale riequilibrio.

Torna all'elenco delle News

Copyright © Fondazione Ente dello Spettacolo / P.Iva 09273491002 - Soluzioni software e Ideazione grafica a cura di