LINGUA
Report 2014
Report 2013
Report 2012
Report 2011
Report 2010
Report 2009
Report 2008
Report 2013

1ª PARTE - LA POLITICA ISTITUZIONALE

2ª PARTE - IL MERCATO DELL'OFFERTA

3ª PARTE - LE RISORSE DEL SETTORE

4ª PARTE - L'INTERVENTO PUBBLICO

5ª PARTE - IL MERCATO DELLA DOMANDA

6ª PARTE - IL SISTEMA PRODUTTIVO

7ª PARTE - IL MERCATO DEL LAVORO

FOCUS

TESTIMONIANZE

FILM COMMISSION

fondazione ente dello spettacolo
tertio millennio film fest
cinematografo.it
» Report 2013
Settima Parte - IL MERCATO DEL LAVORO
ARTISTI TECNICI E COMUNITÀ PROFESSIONALI
Capitolo 12 - La comunità professionale
La diaspora di artisti e creativi

Dall'andamento occupazionale cui assisteremo nel periodo immediatamente successivo si potrà probabilmente individuare la portata di eventuali e ulteriori ripercussioni sul contesto generale. Ma la dinamica degli scostamenti nel comparto cinematografico già emersa nel 2011 e ribadita dai dati 2012 delinea un fenomeno in atto: la diaspora di artisti e creativi, che lasciano i loro territori d'appartenenza per disperdersi in altri diversi ambiti. In un contesto economico che ha portato alla riduzione della spesa in beni di consumo, penalizzando quelli non di prima necessità, i settori dell'intrattenimento e dello spettacolo hanno attraversato e vivono tuttora un processo di rimodulazione delle proprie piante occupazionali.

cap12-18

Mentre i gruppi professionali maggiormente integrati nella struttura organizzativa delle imprese avvertono ripercussioni di relativa entità, quelli dell'area artistica, creativa e ideativa stanno pagando prezzi molto più salati. E la radiografia dell'impianto occupazionale tracciata dalle rilevazioni dell'ex-Enpals per gli altri settori dello spettacolo con-sente di individuare scostamenti affini a quelli del comparto cinematografico e la loro analoga accentuazione nel 2012 rispetto al 2011 (tavole 16 e 17).

cap12-19

Non va peraltro dimenticato che nel comparto radiotelevisivo le posizioni artistiche rivestono una quota inferiore al 20% del totale di addetti, mentre gli operatori delle aree tecnico amministrative rappresentano oltre l'80%, in netta contrapposizione con quanto si registra nell'ambito delle attività cinematografiche, teatrali e musicali, dove le unità professionali dell'area creativa, artistica e di scena contribuiscono per oltre il 60% alla realizzazione e produzione delle attività e delle opere rappresentate.
La suddivisione in quote percentuali dei diversi gruppi professionali nei vari comparti e le variazioni percentuali delle evoluzioni in atto ne misurano la pressione e ne demarcano la conformazione. Le modificazioni in corso investono tutti i comparti, ma sono le aree artistiche a perdere risorse professionali, mentre le aree tecniche e amministrative appaiono in leggera sofferenza soltanto negli ambiti radiotelevisivo e musicale.

 

Copyright © Fondazione Ente dello Spettacolo / P.Iva 09273491002 - Soluzioni software e Ideazione grafica a cura di