LINGUA
Report 2014
Report 2013
Report 2012
Report 2011
Report 2010
Report 2009
Report 2008
Report 2012

1ª PARTE - L'INDUSTRIA E IL MERCATO

2ª PARTE - L'ATTIVITA' D'IMPRESA

TESTIMONIANZE

fondazione ente dello spettacolo
tertio millennio film fest
cinematografo.it
» Report 2012
TESTIMONIANZE
6. Schermi di Qualità - Gli Schermi a sostegno della qualità di tutto il cinema italiano

Dalla 7a edizione, la cadenza di Schermi di Qualità, coincide con l'anno solare, da gennaio a dicembre, allineandosi con i tempi della DG Cinema: sarà quindi più facile, tanto per gli operatori quanto per i ricercatori, valutarne gli impatti sull'andamento della stagione cinematografica.
Nato nel 2004 per iniziativa della Direzione Generale Cinema del MiBac e delle associazioni dell'esercizio cinematografico, Schermi di Qualità è un Progetto Speciale promosso dall'Agis di concerto con l'Anec, l'Anem, l'Acec e la Fice. Il Progetto ha lo scopo di valorizzare la promozione e la diffusione del cinema italiano ed europeo di elevato livello artistico e qualitativo, per una crescita complessiva del mercato nazionale e una maggiore visibilità del nostro cinema.
Vi partecipa un numero elevato di Schermi, che si impegna a programmare una percentuale molto elevata - e proporzionata alle caratteristiche della località nella quale il Cinema è situato -: soltanto gli Schermi che, alla fine dell'anno, raggiungano i requisiti minimi si dividono il montepremi assegnato dal MiBac.

I numeri conclusivi dal 2012 ancora più imponenti del solito: 792 Schermi si sono iscritti alla manifestazione (circa un terzo degli Schermi attivi in Italia), 509 hanno completato il percorso, risultando vincenti del contributo. Per effetto di alcune novità introdotte dal Regolamento 2012, il Premio è molto differenziato, con un premio base assegnato a tutti coloro che raggiungono i requisiti minimi, ma fortemente "accelerato" per le sale che superino il numero delle giornate minime e per quanti programmino film premiati nei principali festival, in particolare se presentati durante i mesi estivi.
Il premio base è stato di 3.409,63 € che, per effetto degli "acceleratori" è più che raddoppiato in 28 casi. Il premio medio è stato di 5.245 €.
La cifra unitaria, in assoluto, è certamente limitata ma esplica un effetto moltiplicatore, che va a vantaggio di tutta la filiera dalla produzione italiana ed europea di qualità, dalla distribuzione a tutte le tipologie di sala. «In virtù di questa specificità - ha affermato Nicola Borrelli, Direttore Direzione Generale Cinema - Schermi di Qualità è un Progetto speciale rivolto a tutta la filiera».

Non è da sottovalutare il fatto che Schermi di Qualità si svolge in ogni Regione italiana ed in ogni tipologia di cinema, dalla sala della comunità dei piccoli centri al multiplex, che può partecipare al Progetto con l'insieme della struttura oppure a sua scelta, con un solo schermo.

I film

Il 2012 è stato un anno difficile per il cinema in Italia, caratterizzato da un'estate poverissima di offerta e fortemente deludente al Box Office (-38% sul 2011) e anche meno forte sui titoli italiani di qualità, inclusi quelli di buon impatto popolare. Il film più visto negli Schermi di Qualità è stato il francese Intouchables (Quasi amici - Intouchables), che ha ottenuto il 50% in più degli spettatori del primo film italiano Benvenuti al Nord. E certamente l'impatto della top ten italiana in Schermi di Qualità (Benvenuti al Nord, Venuto al mondo, Reality, Magnifica presenza, Romanzo di una strage, Diaz, Tutti i santi giorni, Il rosso e il blu, Posti in piedi in Paradiso e Immaturi - Il viaggio - in totale 1.740.587 spettatori) è assai lontano dagli esiti della top ten in Schermi di Qualità della precedente edizione comparabile (5a edizione: 1° settembre 2010-31 agosto 2011- Benvenuti al Sud, Habemus Papam, La banda dei Babbi Natale, Qualunquemente, La Passione, La bellezza del somaro, La solitudine dei numeri primi, Immaturi, Noi credevamo, Barney's Version - La versione di Barney - per un totale di 2.458.396 spettatori). Ma come sempre è nella profondità dei film più autoriali e specifici che Schermi di Qualità esplica la sua piena efficacia consentendo ai film più difficili di raggiungere il pubblico, tanto nelle città metropolitane quanto nei piccoli centri.
In particolare per quest'anno Schermi di Qualità ha assegnato un premio (sotto forma di segnalazione e incoraggiamento alla programmazione) al film Bellas Mariposas (al 3 giugno us: 215.000 € di incassi, 39.000 presenze - prima uscita il 25 ottobre 2012).

Ma certo il 2012 sarà ricordato come "l'anno europeo", non soltanto per il successo di Quasi amici - Intouchables in testa alla classifica sui film più visti, ma anche per le ottime programmazioni di The Artist (Id.), The Iron Lady (Id.), Hugo Cabret (Id.), Shame (Id.), Les émotifs anonymes (Emotivi anonimi).
Il Regolamento ha incoraggiato in modo particolare la programmazione di film presentati in concorso nei principali festival e inclusi nelle cinquine del David di Donatello e dei Nastri d'argento. Il punteggio legato ad ogni giorno di programmazione era ancora più "pesante" se estivo (da giugno a settembre). Hanno trovato così particolare sostegno opere come The Artist, Magnifica presenza, Gli equilibristi, This Must Be the Place, fino a titoli di nicchia come Il paese delle spose infelici e Sette opere di misericordia.
Un esempio virtuoso di flessibilità nelle regole, che induce a comportamenti virtuosi, a vantaggio del pubblico, degli autori e di tutta la filiera industriale del cinema.

 

Copyright © Fondazione Ente dello Spettacolo / P.Iva 09273491002 - Soluzioni software e Ideazione grafica a cura di