LINGUA
Report 2014
Report 2013
Report 2012
Report 2011
Report 2010
Report 2009
Report 2008
Report 2012

1ª PARTE - L'INDUSTRIA E IL MERCATO

2ª PARTE - L'ATTIVITA' D'IMPRESA

TESTIMONIANZE

fondazione ente dello spettacolo
tertio millennio film fest
cinematografo.it
» Report 2012
Prima Parte - L'INDUSTRIA E IL MERCATO
PRODOTTI CAPITALI E CONSUMI
Capitolo 1 - Il contesto economico
4. Una congiuntura problematica

In questo scenario si può leggere in sostanza la realtà di un'imprenditoria cinematografica che, pur posta in serie difficoltà da una domanda in forte contrazione, sta mostrando di aver acquisito un diverso consolidamento strutturale rispetto al passato. In un sistema produttivo composto in Italia da 4,372 milioni di imprese e che conta fra queste solo lo 0,57% - 25.254 in valori assoluti - con più di 50 addetti a fronte di un 46,88% (2.050.029) privo del tutto di personale, il comparto del cinema non fa eccezione. E quando se ne parla in termini economici è pressoché scontato definire polverizzata e pulviscolare la sua struttura imprenditoriale, individuandola come una debolezza congenita, senza considerare quanto siano determinanti le compatibilità del Sistema-Paese e l'incidenza dei contesti produttivi in termini di competitività. Eppure l'industria cinematografica resta centrale e imprescindibile nell'attività di tutto il settore audiovisivo (tavola 2).
Queste considerazioni sembrano svanire quando se ne valutano i risultati di mercato in sede di bilanci stagionali e nell'atto di porli in ovvio e necessario confronto con quelli dell'industria cinematografica statunitense e degli altri principali Paesi europei. Si cercano risposte alle eventuali inferiorità nei cosiddetti contenuti delle opere e nella loro qualità complessiva, a scapito appunto della capacità di attrarre spettatori nelle sale e di suscitare l'interesse generale del pubblico. Infatti non è soltanto una questione di numeri: l'attività filmica è per sua natura culturale e artistica, fondamentalmente legata ai suoi contenuti e alla capacità di dar loro espressione. Ideazione e creazione rappresentano tuttavia due elementi intermedi dello sviluppo di ogni attività economica.
Fanno parte del cosiddetto processo di produzione, attraverso il quale vengono costruiti e confezionati - senza appunto poterne prescindere - i prodotti finali. E ogni processo di realizzazione non potrebbe mai aver luogo senza i tre prodromi essenziali - imprenditoria, capitali e lavoro - che costituiscono i classici fattori della produzione. In realtà è da queste componenti determinanti che discende a sua volta, in modo imprescindibile, la possibilità o meno di dar vita e corpo a qualsiasi progetto, di qualità oppure no. Più che nel risolvere gli effetti, la risposta sta nel rimuovere le cause.

 

Copyright © Fondazione Ente dello Spettacolo / P.Iva 09273491002 - Soluzioni software e Ideazione grafica a cura di