LINGUA
Report 2014
Report 2013
Report 2012
Report 2011
Report 2010
Report 2009
Report 2008
Report 2012

1ª PARTE - L'INDUSTRIA E IL MERCATO

2ª PARTE - L'ATTIVITA' D'IMPRESA

TESTIMONIANZE

fondazione ente dello spettacolo
tertio millennio film fest
cinematografo.it
» Report 2012
Prima Parte - L'INDUSTRIA E IL MERCATO
PRODOTTI CAPITALI E CONSUMI
Capitolo 1 - Il contesto economico
3. Quali prospettive

Mentre il ciclo di vita dell'home video in Italia si profila alla fine, quello dell'esercizio appare invece in piena prolificazione, proprio per il valore che ogni film acquisisce con i risultati al box office e che tutta la catena dei canali distributivi secondari riconosce essenziale nelle sue strategie di promozione e commercializzazione filmica. È significativo in proposito l'apparente paradosso di un circuito dell'esercizio dove la quantità di impianti è scemata in sei anni del 12,43% (-148 unità) e il numero degli schermi è cresciuto del 6,78% (+177 unità), mentre l'attività di programmazione è più che raddoppiata, passando da 1,26 milioni di proiezioni del 2006 a 3,1 milioni nel 2012, con una progressione complessiva corrispondente al 143,88% e che sale addirittura al 174,76% e al 208,91% se si considerano gli impianti e gli schermi attivi almeno 60 giorni all'anno.
Sottotraccia sta inoltre prendendo forma un mutamento morfologico delle strutture alternativo alla generale percezione di un esercizio che nel diradare sempre più la sua diffusione territoriale (soprattutto nei centri urbani delle grandi come delle piccole città) ingigantisce al contempo le sue strutture. Negli ultimi anni le sale con meno di 100 posti (dopo un biennio in cui si sono contati 112 caduti) sono risalite da 424 a 448 e quelle con una capienza fra 100 e 299 poltrone da 2.920 sono diventate 3.110. Di converso, le sale da 300 a 599 posti e quelle con più di 600 sedute si sono ridotte di 300 unità. È una metamorfosi che appare al servizio, come avviene in ogni settore produttivo, solo di una diversa segmentazione del mercato, teso a parametrarsi con maggiore aderenza e flessibilità alle fasce di età, alle preferenze di genere e ai tempi d'uso del tempo libero del pubblico, grazie anche alla tecnologia digitale che sta portando negli impianti di proiezione contenuti alternativi, quali spettacoli ed eventi sportivi in diretta da ogni parte del mondo.

 

Copyright © Fondazione Ente dello Spettacolo / P.Iva 09273491002 - Soluzioni software e Ideazione grafica a cura di